Alò Mariatina

(Cosenza 24/02/74)

Sono una cercatrice di parole, aspirante poetessa. Ho studiato giurisprudenza ed ho lavorato da sempre nel sociale, esordendo, prima, come operatrice volontaria in un centro per minori a rischio di emarginazione, e, in seguito, specializzandomi nella progettazione ed attuazione di interventi a favore di minori ed adolescenti. Anni fa ho deciso di seguire l’uomo che è poi diventato mio marito e, insieme, siamo andati a vivere a Zurigo, dopo un anno ci siamo spostati a Losanna, nella quale abbiamo vissuto per ben tre anni. Qui, ho collaborato con una fondazione che realizza progetti per promuovere l’istruzione in una regione del Nepal. Ho ideato e avviato un progetto rivolto alle donne italiane emigrate dal titolo “Una stanza tutta per sé”, un percorso socio affettivo con l’intento d’esplorare la propria storia di migrazione, ricercare tracce, creare relazioni significative con altre donne e che ha avuto, come focus principale, la scrittura autobiografica.<br>Nel luglio 2018 è nata nostra figlia Zoe Isabella ed allora abbiamo rimesso tutto nuovamente in gioco, scegliendo di tornare in Italia. Oggi vivo nella splendida terra mia, la Puglia, ma mi sento ancora con le radici sospese e le mani vuote.
Nella mia ricerca, la scrittura mi ha sempre accompagnata, in molte forme, dalla poesia ai racconti, all’autobiografia, una tecnica esplorata durante la mia formazione e che ancora utilizzo molto. La scrittura, fedele compagna, luce onesta che restituisce potere e bellezza alle cose della vita, risollevandole nella loro propria dignità.
Le mie poesie sono presenti in molte edizioni de “L’agenda del poeta” Casa editrice Pagine, Elio Pecora. Alcuni premi conseguiti: premio speciale alla 3° Rassegna d’Arte “Città di Montecatini”, 3° premio Rassegna d’Arte e Letteratura in Versilia Natale 2002, premio speciale al 17° ed al 18° Premio “Giovanni Gronchi”, terzo premio alla Rassegna d’Arte e Letteratura in Versilia 2002, 5° premio al XXIV° Concorso nazionale di Narrativa e Poesia “Franco Bargagna”. Finalista al concorso “Il mio esordio 2015” con la raccolta di poesie “Considerando lo stato delle cose”. Finalista al concorso “Il mio esordio 2017” con la raccolta di poesie “Passeggeri irrisolti”.