Recchia Roberta

Nata a Fondi nel 1980, si diploma in pianoforte al Conservatorio “Ottorino Respighi” di Latina e si laurea presso l’Università di Bologna, Facoltà di Lettere e Filosofia, indirizzo Dams musica.
La passione per l’arte segna la sua carriera professionale e artistica, così come l’interesse per le relazioni umane e affettive, per la centralità dell’essere, i linguaggi verbali e non verbali.
Consegue corsi nazionali per la musica e le arti dal periodo prenatale, specializzazioni sugli aspetti psicologici, sulla comunicazione ed espressione umana in ambito preventivo-educativo e riabilitativo-terapeutico.
Diverse le tesi conseguite in questi campi, unitamente a quella del Master biennale di I livello a Tor Vergata, con il massimo dei voti e lode, che sarà selezionata per la pubblicazione dalle Edizioni Accademiche Italiane e una clinica per la Scuola Triennale di MusicArTerapia nella Globalità dei Linguaggi, metodo Stefania Guerra Lisi, presso l’UMPAT di Roma. Associata AIMAT (Associazione Italiana MusicArTerapeuti) opera nella disciplina con riconoscimento ai sensi di legge.<br>Nel suo profilo professionale si annoverano diverse pubblicazioni tra le quali “L’Umanità di Marsia” (Edizioni EAI), “Sui binari dell’anima”(Edizioni Progetto Cultura), racconti in antologie, articoli letterari, artistici e terapeutici per riviste e quotidiani.
Docente di musica e didattica pianistica, MusicArTerapeuta, scrittrice, collabora con istituzioni, centri e associazioni, con progetti, mostre, presentazioni di convegni, recensioni e cataloghi artistici, eventi musicali, con particolare rilievo e spiccata sensibilità per i temi sociali.